• cura parchi
  • Albertine
  • vivaio roma
  • vendita pante
  • vendita rose roma

La Rosa Wichuraiana è una rosa botanica il cui areale di diffusione va dalla Cina alla Corea e fino al Giappone. Durante la crescita produce dei lunghi getti, pieni di foglioline piccole, scure e lucide capaci di radicare sul terreno o di arrampicarsi tranquillamente sugli alberi. A Primavera offre un’unica fioritura spettacolare di piccoli fiori bianchi e semplici, dal caratteristico profumo dolce e muschiato.

L’interesse degli ibridatori per questa rosa nasce tra la fine dell’800 e l’inizio del XX secolo e, cosa insolita, è di carattere internazionale. Solitamente viene incrociata con Rose Tea o Ibridi di Tea, ma non sono rari i casi in cui viene utilizzato come “partner” un Ibrido Perenne.

Ibridi di Wichuraiana vengono creati principalmente in Francia ad opera della famiglia Barbier che nell’arco di un trentennio immise sul mercato altettante varietà di ibridi, indubbiamente tra i più belli, ancora oggi popolari e ampliamente coltivati.

 

La stessa cosa avviene in Germania, anche se in misura minore, e in Gran Bretagna con Easlea ed altri.

Negli USA Jackson & Perkins, Manda, Brownel, Van Fleet ed altri furono i principali artefici dell’introduzione di una quantità considerevole di rose wichuraiana, decretandone un successo che dura fino ai giorni nostri.

La comparsa di queste vigorose rampicanti, con le loro inusitate dimensioni, ha determinato una vera e propria rivoluzione nella storia delle rose e dei giardini occidentali, favorendo l’introduzione di nuovi elementi architettonici, quali archi e pergole e tralicci, che consentissero di mostrarle al loro meglio. Ancora oggi, se è possibile parlare di ramblers nel variegato universo delle rose, lo si puo' fare solo ed esclusivamente con riferimento alle Wichuraiana, alle Multiflora e alle Noisettes.

Da sempre, le Wichuraiana sono sinonimo di grande rusticità e, senza eccezioni, di eccellente immunità ai funghi patogeni. Hanno fogliame non molto grande, lucido e spesso, fiori a mazzi medio grandi, e un buon profumo fresco. La fioritura, tranne poche eccezioni , è unica e prolungata.

Rosa Alberic Barbier

Rosa Alberic Barbier

Origine Barbier, Francia, 1900

Progenitori R. Wichuraiana x Shirley Hibberd

Portamento Sarmentosa m 7 x 6

Fioritura Spesso rifiorente

Profumo Intenso e delicato

 

Note: una delle sarmentose più note per l’eleganza del fogliame, scuro e lucido, ed i fiori, di medie dimensioni, bianchi con lievi sfumature di giallo limone. I boccioli appaiono spiralati (una eredità delle tea). In questi anni di coltivazione in vivaio, non l’abbiamo mai vista ammalarsi di funghi.

 

Rosa Albertine

Rosa Albertine

Origine Barbier, Francia, 1921

Progenitori R. Wichuraiana x Mrs Arthur Robert Waddel

Portamento Rampicante m. 5 x 4

Fioritura Unica

Profumo Intenso e dolce

 

Note: Albertine, in fioritura, è una rosa spettacolare per la gran profusione di fiori. Il colore è un bel rosa corallo, sfumato ai margini, esaltato dal gradevole contrasto con il rosa più intenso dei boccioli, e con il verde scuro e lucido del fogliame. Rispetto ad altre della stessa famiglia, i suoi fusti sono un po’ rigidi e grossi. Conviene impostarla da giovane, preferibilmente a “coda di pavone.” Su un muro o una recinzione.

 

Rosa Aviateur Bleriot

Aviateur Bleriot

Origine Fauque, Francie, 1910

Progenitori R.wichuraiana x W.A. Richardson

Portamento Sarmentosa

Fioritura Unica

Profumo Medio e fruttato

 

Note: Louis Charles Joseph Blériot compì per primo l’impresa di attraversare la Manica in monoplano nel 1909. A lui Fauque, l’anno seguente, dedica questa rosa deliziosa che l’enciclopedia della RHS definisce “non molto fiorifera”. La nostra esperienza in vivaio è esattamente opposta: grande profusione di fiori giallo albicocca che sbiadisce gradatamente al giallo limone e al bianco crema. Corolle piccole, dai petali arruffati e un odore incantevole di frutta, ben accompagnato da un bel fogliame verde scuro e lucido. Rampicante docile, con poche spine.

 

Rosa Easlea's Golden Rambler

Easlea's Golden Rambler

Origine Easlea, Gran Bretagna, 1932

Progenitori Sconosciuti

Portamento Rampicante m. 4 x 3

Fioritura Unica, molto lunga

Profumo Intenso e dolce

 

Note: probabilmente un Ibrido di Tea. I fiori stradoppi, generalmente a mazzi, sono costituiti da una massa di petali ondulati, di un bel giallo dorato, molto deciso, con lumeggiature arancio, che sfuma ai margini e schiarisce con l’età o l’eccesso di insolazione. La fioritura è precoce, ma i fiori durano a lungo sulla pianta. Ottimi anche per il reciso. Un bel fogliame sano e lucido, abbondante, color verde oliva.

Rosa Emily Gray

Emily Gray

Origine Williams, Gran Bretagna, 1918

Progenitori Jersey Beauty x Comtesse du Cayla

Portamento Sarmentosa m. 6 x 3

Fioritura Unica

Profumo Intenso e dolce

 

Note: un’altra sarmentosa gialla a fioritura precoce. Un rampicante molto vigoroso, con fogliame grande, lucido, scuro e sano. I fiori sono più che semplici, molto morbidi e ondulati con un bel ciuffo corto di stami dorati, ed un profumo squisito che ricorda quello delle rose tea.

Un risultato notevole per Mr William, che non era un ibridatore professionista, ma un dilettante appassionato. Emily Gray era sua sorella.

 

Rosa François Juranville

Origine Barbier, Francia, 1909

Progenitori R. Wichuraiana x Mme Laurette Messimy

Portamento Sarmentosa m. 8 x 3

Fioritura Unica. Talvolta rifiorisce.

Profumo Intenso e fruttato

 

Note: questa è una vera lianacea, una sarmentosa dai lunghissimi rami, docili e flessuosi, non molto spinosa e con un bel fogliame piccolo e lucido, sanissimo, ramato da giovane, di un bel verde scuro a matutirà. La fioritura primaverile è spettacolare. Occasionalmente può rifiorire in autunno. Un rampicante per climi non troppo caldi, nei quali i fiori con i petali revoluti e arruffati, con un fresco profumo di mela, mantengono più a lungo il loro rosa intenso.

 

 

Rosa Leontine Gervais

Origine Barbier, Francia, 1903

Progenitori R. Wichuraiana x Souvenir de Catherine Guillot

Portamento Sarmentosa, m. 6 x 3

Fioritura Unica e prolungata

Profumo Intenso e Dolce.

 

Note: sebbene sia data come meno vigorosa rispetto alle altre della famiglia Barbier, abbiamo visto con i nostri occhi i suoi lunghi tralci correre per vari metri. Ma il fascino singolare di Leontine Gervais è che a prima vista potrebbe sembrare una tea, con il suo fiore doppio, grande e morbido, ed i lunghi petali di un luminoso rosa albicocca con sfumature gialle all’interno. Il contrasto con i boccioli ancor non dischiusi, di un bel rosso ramato, sullo sfondo di un fogliame copioso, verde scuro e lucido, è davvero piacevole.

Rosa New Dawn

Origine Dreer, USA, 1930

Progenitori Mutazione della dr. Van Fleet

Portamento Sarmentosa, m. 4 x 3

Fioritura Continua

Profumo Medio, dolce e fruttato

 

Note: una rosa importante. Identica alla sua progenitrice, la Dr. Van Fleet, della quale è una mutazione spontanea, New Dawn è la prima rampicante lianacea con il carattere della rifiorenza, che nei climi freschi diviene addirittura continua. Saccheggiata dagli ibridatori per la creazione di nuove cultivar, questa rosa è il progenitore di molte rose moderne. I fiori, non molto grandi, si presentano a mazzi su lunghi steli, con un portamento elegante e ordinato, ed una bellissima tonalità di rosa tenero esaltata dal fogliame scuro e lucido. Pare sia una delle rampicanti che tollerano meglio l'ombra. Ma su questa affermazione, siamo sempre un po' scettici.

 

NB. La mutazione avvenne del tutto casualmente e inaspettatamente nel roseto del sign. Dreer. Il quale pensò bene che tale fortuna andava protetta. Era il 1930 ed era appena entrata in vigore la legge che consentiva di brevettare le novità in campo vegetale. New dawn è, per l'appunto, il brevetto nr. 1.

Rosa Alexander Girault

Alexander Girault

Origine: Barbier, Francia, 1907

Progenitori: r. wichuraiana x Papa Gontier

Portamento: Sarmentosa, m. 6 x 3

Fioritura: Maggio/Giugno. Occasionalmente rifiorente

Profumo: Forte, dolce e fruttato

 

Note: uno splendido rambler, molto vigoroso, che si arrampica con i suoi lunghi tralci poco spinosi e ricoperti di piccole foglie di un verde intenso e lucido. Fiorisce in mazzi popolosi di corolle piatte e leggermente arruffate, talvolta piene e quartate, con una tonalità di rosso vivace molto moderno. Tra le wichuraiane è una delle più profumate.

 

Alexander Arsène Girault (1884 - 1941), fu un famoso entomologo statunitense.

Rosa Auguste Gervais

Auguste Gervais

Origine: Barbier, Francia, 1918

Progenitori: r. wichuraiana x Le Progrès

Portamento Sarmentosa, m. 6 x 3

Fioritura: Maggio/Giugno. Occasionalmente rifiorisce

Profumo: Molto forte, dolce e fruttato

 

Note: l'anno di introduzione di questa rosa coincide con quello della scomparsa del personaggio al quale è dedicata, Auguste Gervais, un senatore della III Repubblica. Affidabile nel vigore e nella salute, come tutti i componenti della sua famiglia, questa rosa produce lunghissimi tralci sottili, un po' spinosi, fittamente rivestiti da foglioline verde intenso e brillante. I fiori sono molto grandi, arruffati di petali morbidi e setosi, con meravigliose tonalità di giallo rame mescolate al rosa salmone, la cui intensità varia con la bontà del terreno in cui vegeta, e le variazioni di clima. Profumatissima!

Rosa Blaze Superior

Blaze Superior

Origine: Bohm, Cecoslovacchia, 1935

Progenitori: Mutazione di Blaze

Portamento: Sarmentosa, m. 5 x 3

Fioritura: molto rifiorente

Profumo: Medio

 

Note: Jan Bohm, ibridatore attivo a Blatnà in Cecoslovacchia, in anni carichi di oscuri e luttuosi presagi, circondato nel cuore dell'Europa da totalitarismi sanguinari, esce sul mercato con questo nuovo ibrido e lo chiama, non a caso, "Demokracie".

Nel 1950, quando venne introdotta negli Stati Uniti d'America da Jackson & Perkins, prese il nome di Blaze Improved (ossia una versione migliorata di Blaze, multiflora del 1932).

Blaze Superior è ormai un grande classico, un rambler molto vigoroso e sano, con una grande profusione di fiori rosso scuro e intenso, molto ordinati e leggermente profumati. Il fogliame è lucido ma più grande rispetto allo standard di famiglia.

Una pianta adulta e affrancata fiorisce di continuo nei climi freschi. Viceversa, dopo la pausa dovuta alla calura estiva, rifiorisce con grande profusione anche in autunno.

 

 

 

 

Rosa Blossomtime

Blossomtime

Origine: O' Neal, USA, 1951

Progenitori: New Dawn x Pianta da seme

Portamento: Sarmentosa (m. 3x3) o grande arbusto espanso

Fioritura: Continua

Profumo: Intenso e dolce

 

Note: una delle tante figlie di New Dawn, dal bocciolo appuntito e dal fiore rosa satinato, profumatissimo e ricco di petali, che si apre con estenuante lentezza arrotolandosi all'indietro e schiacciandosi al centro come una vecchia rosa quartata. I fusti leggeri, rivestiti da foglie verde scuro, di media grandezza e lucide, se lasciati liberi formano grandi archi, costellati per tutta la loro lunghezza di corimbi di fiori dai lunghi peduncoli. Dicono, e la nostra esperienza lo conferma, che non ama troppo il sole delle ore centrali.

Rosa Paul Noel

Paul Noel

Origine: Tanne, Francia, 1913

Progenitori: rosa wichuraiana x Monsieur Tillier

Portamento: Sarmentosa, m. 4 x 3

Fioritura: Spesso molto rifiorente

Profumo: molto intenso e fruttato

 

Note: una delle tonalità di rosa più luminose mai viste, corimbi morbidissimi e penduli di fiori profumati, una massa di petali strabordante ma ordinata, uno sfondo lussureggiante di foglie verde scuro e lucide. Questa "piccola" lianacea, dai fusti leggeri e un po' cattivi di spine adunche, ha un vigore incredibile e si adatta a coprire velocemente pali e pergole e pareti ed archi. Fino a pochi anni fa se ne facevano alberelli "piangenti" ma, grazie a Dio,la moda delle rose ad alberello sta pian piano scomparendo.

La fioritura primaverile è tanto appagante che non osereste mai chiederle di rifiorire in autunno. Ma Paul Noel, più spesso di quanto pensiate, "saprà stupirvi con effetti speciali".

Rosa Pink Cloud

Origine: Boerner, Usa, 1952

Progenitori: New Dawn x pianta da seme

Portamento: Sarmentosa, m. 2,5 x 2,5

Fioritura: Continua

Profumo: Intenso e fruttato

 

Note: un piccolo rampicante, discendente dai "lombi fecondi" di New Dawn. Anche in questo rampicante i fiori sono a grappoli, grandi e un po' pesanti, sostenuti tuttavia da piccioli robusti. La forma del fiore, per chi ama le HT, è rassicurante, il colore è un bel rosa magenta carico, con alcune lumeggiature bluastre. E per chi fosse ancora titubante... non perda tempo, vi si butti a capofitto con il naso.

Anche in questo caso, Pink Cloud non ama le esposizioni troppo soleggiate durante le nostre torride estati.

Rosa Sombreuil (Colonial White)

Colonial White
Colonial White

Origine: Wyant, Usa, 1959

Progenitori: New Dawn x M.me Hardy

Portamento: Sarmentosa, m. 10 x 4

Fioritura: Continua

Profumo: Intenso e fruttato

 

Note: su questo splendido rampicante si è creato a lungo un equivoco perché, nato con il nome di Colonial White, fu immesso sul mercato americano con quello di Sombreuil, spingendo molti a credere che si trattasse di M.lle de Sombreuil, una tea creata da Robert, in Francia, nel 1950.

Se le date la possibilità di arrampicarsi, Colonial White può anche raggiungere i dieci metri. Ha un fogliame grande e lussureggiante, verde brillante. I fiori si aprono, da boccioli affusolati, in corolle piatte e quartate, con un occhio centrale verde; sono di media grandezza, bianchi e luminosi, con sfumature giallo rosate, e un’eccellente fragranza di frutta e miele. I petali sono sottili e morbidi. Predilige posizioni calde e asciutte.

VIVAIO TARONI | 433, Via Della Pisana - 00163 Roma (RM) - Italia | P.I. 07307781000 | Tel. +39 06 66160845   - Cell. +39 320 7637199 | Fax. +39 06 66160845 | vivaiotaroni@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite